Blog: http://QuartaDimensione.ilcannocchiale.it

Esilio


Travestiti da santi,
oggi la scena è politica.


Vorrei dirvi
quanto
non dobbiate
preoccuparvi.
Che ci
penserò io a voi,
in questa vita,
su questa terra.

Non abbiate paura,
non temete l'orrore,
la morte.

Ma se fosse una bugia,
allora,
vomiterei affranto.

Della tua ennesima
beffa,
padre mio.

Di me.

Risorgi a vera luce
tesoro mio.
Grande Giove,
quasi stella
brilla in lei.


Non ascoltare j..


Unicità.
Fatta poesia.
Non so come spiegare..
L'uguaglianza.

Come fare.
Cosa.
Comunque vada
un prezzo
impagabile.

Solo con te.
Te che vai bene come sei.
Le mie invadenze
La mia follia.
E il mancato controllo
sulla mia mente.

Solo.
Ancora.
Col mio dolore.
L'autocommiserazione
e fai bene
a sparire.
Ma l'odio nei confronti di quel
me stesso
arreso.

Che dice che tutto ha dato
quando tutto  ha preso


Ma fermo proprio non sapevo stare. Erano gli alleati che richiamavo a me, sottoforma di corrente elettrica, il mio cervello che trema. E quando esaurito tutto ciò rincontrerò la morte, nell'incontrovertibile errore ricadrò, richiamando a me ogni residua forza, per infine sopravvivere.
E ora che riscopro la vita so di non voler morire.

Chissà dove ci condurrà..

L'Eternità!

Imparo.


Esci dall'ombra
Brucia il potere.


La religione ci invita a trasporre la realtà comprensiva,
proiettandola in un universo del tutto nuovo
che ci aiuta a vivere la vita
in una maniera più serena
e
libera.


Sergio 012

aLive'n Time


Sergio Seri - Tutti i diritti Riservati





Pubblicato il 6/3/2012 alle 1.37 nella rubrica Flussi Di Coscienza.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web