Blog: http://QuartaDimensione.ilcannocchiale.it

Stigmata di vita

Sono anch’io un inetto moderno.

 

Risuona maldestro il giudizio mai pensato.

 

La paralisi della vita.

Ecco.

Volevo ringraziare personalmente il cielo per gli splendidi regali che mi concesse.

Aggiungo che mi sento il solito giocherellone .

Evito gli aggiunti troppo aggiuntivi.

Fumo della pessima paraffina.

 

Nulla mi basta essendo passato per te.

 

Sono te.

 

L’infelicità mi colse nel momento esatto di tua assenza.

Nessuna indecisione.

Solo Pura Passione.


Sei geniale, sei gentile.


Sento ogni minimo tuo sentimento.

Incredulità che a volte spaventa.


Ecco la paura si.

La solita che mi coglie.

Quando uno di noi due cede, dinanzi a cotanta bellezza,

tutto il resto ci annoia,

E allora

Noi

Per troppa  vicinanza

ci allontaniamo,

Per rifiatare,

Ritrovare noi stessi dopo tanta dispersione,

Nell’altro.

 

Tutto questo è magnifico.

Tutto questo è terribile.

 

Ricordo l’orrore.

In me, In te.

 

Le nostre anime arse. Vivendo spalla contro spalla.

Calore.

 

Si insomma.

Era un sostenersi.

A volte un distruggersi.

 

L’uno è abituato a incolpare l’altro.

E fuggiamo un altro po' da noi stessi!


Uguali. Identici.


Perle di saggezza metropolitana

mai misurata

A volte malsana.

 

Entro nel tuo mondo a piedi scalzi.

Rifocilli la tua essenza con la linfa che mi scorre dentro.


Fuoriesco rinato, passato.

Santità benedetta,


Sbuchi fuori da me, rinfrescata

Rinfrancata.


Dal mio semplice vivo.

 

Il ritorno all' ascesso è spesso per te problematico.

Del resto io,

mi aggiro come vampiro in caccia,

alla ricerca della sua preda.

 

Trasparente.

Fuggo via.

 

Ci sei sempre tu.

Dentro me.

 

Fonte di attrattiva per il mio mondo che curioso,

ci osserva dalle finestrelle del creato,

dal viso arcigno è l'odorato,

Spia dalle retrovie il successo del succeduto.

 

Invidiandolo.

 

Felicità per questa nostra creatura.


Uno strano Noi.

Una bomba a orologeria.

 

Rosso è l'amore,

Sangue e calore.

 

L'altra metà.

Della Via.

 

 

Sergio 011


 

Pubblicato il 12/4/2011 alle 2.33 nella rubrica Flussi Di Coscienza.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web