Blog: http://QuartaDimensione.ilcannocchiale.it

Distorsione Parallela

 

Concetti disinibiti nel giorno del collasso.

Matassa slegata dopo giusto patire.

Metà ritrovata ante lungo vagare.

Naufrago.

Ancora.

Mi ricordo l'immenso dietro il sonno.

Ancora di più, ancora per poco.

Mal senso mai nato.

Domato con gioia.

La morte alla destra.

Che invidia vivente.

Soffro di uno strano mal di testa emozionale,

che mi porta a dover tappare,

il sentir che orà mortale,

segue sporca e retta via,

ora persa poi perfetta,

del mio gusto che sbagliato,

tuo sostegno inadeguato,

polo attratto.

Circondato.

                                                                                                                                                                                            Sergio 010

                                                                                                                                                     "Paranoicamen te -- a ttra  tto"


Sergio Neri - Tutti i diritti Riservati

Pubblicato il 23/8/2010 alle 4.23 nella rubrica Poesie Nostrane.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web