Blog: http://QuartaDimensione.ilcannocchiale.it

E' PASSATO L'IDEALE.

 

 

Il reale, se da voi così, esser meglio recepito, constante desiderio di viver a te accanto, materialmente danzando, confidando sempre in fedele autostima, vi consente di mantenere costante. Il contatto col presente:

 

Parlo cum te. Mia piccola gardenia su enorme prato spoglio, mai nessuno amai. Come te.

 

Ora valuto l'amore secondo quanto l'uno sia disposto a fare per l'altro. Io vorrei esserci per te. Sempre.

 

Già So che ti arrabbierai con la mia vanagloria, tu egocentrica egoista.

Il piacere vien da questo, accettare te complessa.

Io contento e innamorato, tua libidine e creato.

 

Io d'espander per chi legge, necessaria la rinuncia.

Che il momento ancora è alto, non titùbo sul mio tempo.

Caro amore mio assodato, cielo e pace. Corvo alato.

 

Non rimembro quando un tempo, esistenza mia a metà.

Vita florida e tranquilla. Manto mio, Fraternità.

 

Mio allegorico indecente, tua sottile iniquità, la fermezza mi sorprende, tu stupenda via a metà.

                                                  
                                                                                                                                             Sergio 010
                                                                          
                                                                                                                                                                                         Live'n LOVe

Sergio Neri - Tutti i diritti riservati

Pubblicato il 23/8/2010 alle 4.9 nella rubrica Flussi Di Coscienza.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web