.
Annunci online

QuartaDimensione

Triste

Flussi Di Coscienza 14/3/2011


Triste notte senza te.


Vedo .

Ora.

Niente.

C’è.


La promessa in un affanno

Promemoria ricordato

Di fascicolo che avverte

Con distorta umanità.

 

Malattia che presto invade

L’opportuna  che diviene

Minerale or più sottile

Di quadrata iniquità.

 

Blocco blocco, poca risoluzione, di qui la frustrazione,

catene secondarie che divengono dinanzi a noi,

noi che manchiamo però il bersaglio, confidando in moderna ragione,

persi e dispersi fuori da noi stessi,

senza comunicazione,

ci vorrebbe un po di vita animale,

sopravvivenza acuta per ridestare i vostri cuori pigri e addormentati.

Vivi dei tuoi riti mancati, e mancanti…

Ma in fondo che ne so io..

Vivida generalizzazione mancata di volontà negata.

Meritalo. Sempre.

 

Thè notturno

Voglia di te.

 

Silenzio.

 

Di vivido segnale,

concetto di  beltà.

Tua mimica ideale,

disastro in qualità.


Sergio 010

Live'n Rome





permalink | inviato da Menti_illuminate il 14/3/2011 alle 8:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Blog letto1 volte

Categorie
tags
costituzione pdl parlamento politica partito democratico governo berlusconi stato italia europa
Link
Art 1 La Persona in quanto essere umano evoluto, deve considerarsi una piccolissima parte della totalità delle forme di vita presenti nell'universo. Esse sono da considerarsi come cosa unica, indivisibile e inviolabile. Vi è daltronde, la comune accettazione, che l'unicum creato sia composto di un'infinità di particelle, ognuna differente e costante l'una dall'altra, mutevole nel tempo.