.
Annunci online

QuartaDimensione

Nudo

Poesie Nostrane 20/12/2010

Nudo.

Dinanzi alla fine,

dov'era la speranza.

Dove trovavo la forza.

Spento.

Ancora.

Risalgo ormai stanco di Ricominciare.

Mi lascerò andare.


Dormire?

Sognare?

Perpetuare?

Forza.

Inganno.

Debolezza.

Affanno.


C'era una volta qualcosa di gia scritto.

C'erano una volta delle vite già vissute.

Ricordo degli insegnamenti prontamente recepiti.

La morte.

Rinascita rigonfia di vita.

Rigogliosa la foresta dai bianchi frutti.

Risorgerò.

Cercando l'ombra quando nel chiaro.

Scorgendo luce,

dall'abisso profondo,

spiraglio e barlume di tenue speranza, come prima margherita in primavera.

Ape mattutina che gira nei campi.

Cerco Cibo.

Per sfamare la mia sete d'amore.

Cerco Linfa.

Per dissetare la mia fame di pienezza.


Sergio 010

Live'n Life


Sergio Neri - Tutti i diritti Riservati.




permalink | inviato da Menti_illuminate il 20/12/2010 alle 11:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Blog letto1 volte

Categorie
tags
berlusconi pdl governo italia politica europa parlamento costituzione stato partito democratico
Link
Art 1 La Persona in quanto essere umano evoluto, deve considerarsi una piccolissima parte della totalità delle forme di vita presenti nell'universo. Esse sono da considerarsi come cosa unica, indivisibile e inviolabile. Vi è daltronde, la comune accettazione, che l'unicum creato sia composto di un'infinità di particelle, ognuna differente e costante l'una dall'altra, mutevole nel tempo.