.
Annunci online

QuartaDimensione

Luna

Vita in Racconti 1/7/2010

Premessa:

Quelle come lei, erano le prime a subire l'insano attacco di quel mondo malato, che voleva l'intero bottino per sè.
Pretendeva questo, di ridurre le sue notturne ali, a colazioni servite di prima mattina, a quel determinato orario, senza sgarri.
Si doveva sentire cosi..

Come albero denudato dopo troppo raccolto,
Come seme strappato prematuramente alla terra,
Impossibilitata nell'espressione, cercava una scialuppa di salvataggio che la potesse far riposare, almeno per un pò, prima di approdare alla tanto sognata isola.



Parte Prima:

Le sue debolezze lo intrigavano. Quando accadeva che lo sguardo'andava a mirare,
erano quei semplici gesti a far breccia nel suo giovane cuore. Dentro di sè sapeva, che quella
dolce creatura discesa sulla terra, aveva bisogno di sentirsi libera.
Sarebbe stato un affare dissacrante rinchiuderla in schemucci precostituiti.
Era venuta con carne umana, ne era sicuro, per insegnare l'arte dell'amore, l'istinto creativo del donare.
Questa cosa, pensava Tom, andava capita. Non di rado, infatti, si poteva assistere a scene di forte gelosia nei suoi confronti. Per gli spiriti sopraffini invece, era una meraviglia starla a guardare. Era la sua inconsapevolezza poi, a creare quel mix perfetto di azioni e comportamenti.
Tom ne era certo, se un giorno, prematuro, si fosse accorta del suo reale valore, forse avrebbe cominciato ad occuparsi solo di se stessa, rompendo l'incanto.
Certo condurre una vita come la sua, aveva avuto un prezzo molto alto da pagare. Le ferite nel suo cuore la facevano star male e Tom in cuor suo, non poteva desiserar altro che un attimo di pace per lei, il suo spirito e la sua carne, troppe volte maltrattata come pelle di buoi.
Tom, ragionando a fondo su queste questioni, decise per intanto di mettersi da parte,
in attesa del momento in cui lei, necessitante, sarebbe corsa ancora una volta fra le sue braccia, chiamandolo con quel vezzeggiativo che lo faceva innamorare.. ogni volta.



permalink | inviato da Menti_illuminate il 1/7/2010 alle 1:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Blog letto1 volte

Categorie
tags
politica costituzione berlusconi governo pdl partito democratico parlamento italia stato europa
Link
Art 1 La Persona in quanto essere umano evoluto, deve considerarsi una piccolissima parte della totalità delle forme di vita presenti nell'universo. Esse sono da considerarsi come cosa unica, indivisibile e inviolabile. Vi è daltronde, la comune accettazione, che l'unicum creato sia composto di un'infinità di particelle, ognuna differente e costante l'una dall'altra, mutevole nel tempo.